Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Dolomiti Energia, con Podgorica la rimonta non riesce: 79-66

Pubblicato in EuroCup il Mercoledì 17 Gennaio 2018, 21:30

I bianconeri pagano un primo tempo difficile in cui i padroni di casa vanno a anche a +19: l’Aquila trascinata da un Sutton stellare (26 punti e 8 rimbalzi) si rifà sotto ma i montenegrini gestiscono con lucidità negli ultimi 10’

Un approccio da dimenticare, una rimonta travolgente, poi il colpo del ko negli ultimi 10’: la Dolomiti Energia esce sconfitta dal Moraca Sports Center di Podgorica dopo 40’ segnati da troppi alti e bassi, e vede complicarsi la strada verso il sogno quarti di finale in EuroCup. Finisce 79-66 per il Buducnost il Round 3 di Top 16 che chiude il mini girone d’andata del gruppo G: non sono bastati i 26 punti e 8 rimbalzi di un dominante Sutton ad una Trento che oltre al pessimo avvio (31-14 nel primo quarto) ha pagato anche una serata nera al tiro da fuori (1/16 di squadra).

I bianconeri fra sette giorni esatti, dopo la trasferta di domenica a Bologna, affronteranno nuovamente il Buducnost in un match molto delicato in cui sarà importante anche considerare la differenza punti negli scontri diretti (mercoledì 24 ore 19.00 al PalaTrento, biglietti disponibili online a questo link). Domenica 28 gennaio invece in via Fersina arriverà l’Umana Reyer Venezia nel big match delle ore 18.00 (biglietti disponibili online a questo link).

A questo link le info su come abbonarsi a tutti i match casalinghi dell’Aquila nella seconda parte di stagione in campionato ed EuroCup.

La cronaca del match. Il primo quarto dei bianconeri è da incubo: i padroni di casa mandano a segno 4 delle prime 5 triple tentate, costringono la Dolomiti Energia a 3 palle perse e trovano punti facili in contropiede per allungare fino al 20-9. Fino a quel momento l’attacco di Trento sono 4 punti di classe di Gutiérrez e un paio di canestri di potenza a firma Sutton: Dom con una grande schiacciata con fallo prova a tenere in piedi la squadra trentina, ma il Buducnost non sbaglia un colpo e con il Moraca sempre più entusiasta Gibson e Ivanovic scrivono il 31-14 con cui si va al primo mini intervallo. L’Aquila prova a rientrare con i canestri di Flaccadori e Hogue, i padroni di casa però arrivano a 6/8 dall’arco e costringono coach Buscaglia ad un altro timeout (38-19). Un piccolo parziale generato dai tiri liberi realizzati dai trentini (13/17 a metà partita) porta il risultato sul 41-28, in chiusura di quarto sono altre due triple montenegrine a mantenere saldamente avanti il Buducnost nel punteggio a metà partita (49-31). Podgorica tira 16/28 dal campo e vince la battaglia a rimbalzo.

Il volto migliore degli ospiti esce nel terzo periodo: Sutton è ovunque e sblocca anche la Dolomiti Energia dall’arco con la prima (e unica) tripla della serata per i bianconeri (49-37), poi cavalcando l’ottimo momento difensivo e gli assist illuminanti di Gutiérrez i trentini arrivano addirittura a meno 5 con i canestri di Shields e Hogue. Il Buducnost reagisce con un break di 10-0 per chiudere il terzo quarto, colpendo di nuovo con continuità dal perimetro (66-51). A quel punto i punti di Sutton e i colpi d’astuzia di capitan Forray non bastano ad evitare il ko esterno per la Dolomiti Energia, che chiude sotto di 13 sul 79-66 finale.

 

MAURIZIO BUSCAGLIA (Allenatore DOLOMITI ENERGIA TRENTINO): Non abbiamo disputato una buona gara: abbiamo impattato male il match e concesso troppo al loro attacco. Noi per contro non abbiamo mosso abbastanza la palla in attacco e questo non ci ha aiutato a prendere il giusto ritmo. Dopo l'intervallo abbiamo alzato l'aggressività della nostra difesa e questo ci ha permesso di riavvicinarci nel punteggio. Il nostro 1/16 da tre punti? Le brutte serate possono capitare ma muovendo meglio il pallone, specie nella prima metà partita, avremmo certamente potuto fare di più”.


 

Buducnost VOLI Podgorica 79
Dolomiti Energia Trentino 66
(31-14, 49-31; 66-51)
Buducnost VOLI Podgorica: Ivanovic N. 16 (2/3, 2/4), Sehovic Su. 8 (2/3 da 3), Barovic 4 (2/4), Sehovic Se. 4 (2/2, 0/1), Starovlah ne, Gordic 13 (3/6, 2/7), Ilic 4 (1/2), Nikolic Z. 3 (1/1), Gibson 17 (4/5, 2/5), Popovic, Landry 5 (1/2, 0/2), Nikolic D. 5 (1/2, 1/2). Coach Dzikic.
Dolomiti Energia Trentino: Franke (0/2), Sutton 26 (8/12, 1/5), Silins (0/1 da 3), Forray 7 (1/3), Flaccadori 5 (2/3, 0/2), Gutiérrez 8 (3/7), Gomes (0/2, 0/5), Hogue 11 (2/4), Lechthaler 1, Shields 8 (3/7, 0/3). Coach Buscaglia.
Arbitri: Perez Pizarro (Spa), Romano (Isr), Ovinov (Rus).
Note: Tiri da due: Podgorica 17/27, Trentino 19/40. Tiri da tre: Podgorica 9/24, Trentino 1/16. Tiri liberi: Podgorica 18/21, Trentino 25/34. Rimbalzi: Podgorica 31 (Sehovic Se. 5), Trentino 32 (Sutton 8). Assist: Podgorica 9 (Ivanovic N. 4), Trentino 11 (Gutiérrez 3). Recuperi: Podgorica 6 (Ivanovic N. 2), Trentino 8 (Forray, Gomes e Hogue 2).