Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Aaron Craft resta alla Dolomiti Energia Trentino

Pubblicato in Serie A il Mercoledì 19 Giugno 2019, 11:50

Man of Steal torna in bianconero: il miglior difensore della Serie A 18-19 vestirà la maglia di Trento anche nella prossima annata sportiva. Coach Nicola Brienza: «Leader in campo e simbolo di un’intera città, sarà un valore aggiunto importante

Aaron Craft sarà il playmaker della Dolomiti Energia Basket Trentino anche nella stagione 2019-20.

L’esterno classe ‘91, leggenda di Ohio State University, aprirà in agosto la sua terza avventura a Trento: dopo la finale Scudetto raggiunta nel 2017 e il grande ritorno nell’autunno 2018 che ha aperto la risalita dei bianconeri verso la quinta partecipazione consecutiva ai playoff, Man of Steal occuperà di nuovo la cabina di regia della squadra di cui è rapidamente diventato uno dei volti più rappresentativi grazie alla sua intensità e alla sua leadership.

Un metro e 88 centimetri per 88 chilogrammi, in 78 apparizioni con la maglia della Dolomiti Energia fra campionato ed EuroCup Aaron ha prodotto 10.9 punti, 4.4 rimbalzi, 4.8 assist e 2.2 recuperi, ed ha realizzato le migliori performance di sempre nella storia dell’Aquila per passaggi smarcanti distribuiti (13 nella rocambolesca vittoria europea sullo Zenit dello scorso novembre) e per palloni rubati (7, in gara-1 dei quarti di finale 2019 contro Venezia).

Premiato come Miglior Difensore dell’Anno agli LBA Awards 2019, Craft in carriera dopo gli anni a Ohio State University ha vestito le maglie anche dei Santa Cruz Warriors (campione D-League e miglior difensore dell’anno nel 2015), Szolnoki Olaj, AS Monaco (coppa di Francia e miglior difensore dell’anno nel 2018) e Buducnost.

NICOLA BRIENZA (Allenatore DOLOMITI ENERGIA TRENTINO): «Sono davvero molto contento: Aaron è un giocatore di qualità, con le sue caratteristiche tecniche e umane sono convinto che continuerà a rappresentare un valore aggiunto fondamentale per la squadra e per il club. Oltre ad essere un eccellente giocatore di pallacanestro, la sua grande leadership e la sua professionalità lo hanno rendono un simbolo importante di Trento per l’ambiente, i tifosi e la città, quindi sono particolarmente felice della sua permanenza in maglia Aquila Basket».