Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Milano battuta 85-92, il Memorial Brusinelli è del Bamberg di Melli

Pubblicato in Lega Basket il Domenica 11 Settembre 2016, 19:48

I tedeschi, avanti per tutta la gara, sconfiggono l'EA7 nonostante i 24 di Sanders. Melli MVP del torneo

Dopo una partita comandata in bella sicurezza per 35 minuti, è servito un arrivo in volata al Brose Bamberg per vincere con merito la quarta edizione del Memorial Brusinelli, superando per 85-92 l'EA7 Milano. A nulla, in casa Olimpia, è valsa la super prova di Rakim Sanders (24) per tenere testa alla solidità e alla compattezza del roster a disposizione di coach Andrea Trinchieri, che con un Niccolò Melli al solito estremamente concreto (15 punti e 7 rimbalzi ed il titolo di MVP del torneo), e con un Fabien Causeur ingiornata di gran vena in attacco (18) ha portato a casa match e trofeo davanti a diverse centinaia di spettatori trentini rimasti per assistere a questo succoso antipasto di Eurolega. 
 
La cronaca: il primo quarto è un duello all'Ok Corral tra Rakim Sanders e Fabien Causeur. L'ex Sassari spara un 3/4 dall'arco mettendone 11, l'ex Baskonia replica con la medesima performance balistica, scrivendo però solo 10 a referto. Sarà un caso, ma la differenza tra le due squadre al 10' è proprio quella tra gli score dei due migliori marcatori, con Milano avanti di uno (18-17).
 
Nel secondo periodo il Brose prende il controllo dei tabelloni (14-18 il confronto), distribuendo bene le responsabilità offensive grazie a un attacco estremamente pulito e organizzato.
 
 
All'intervallo i tedeschi virano avanti di sette (38-45), con ben nove giocatori a referto e il solo Darius Miller (8) a superare i 5 individuali oltre a Causeur (12). Milano per contro, è Sanders (15), Zoran Dragic (6, tutti nel secondo periodo) e poco più. 
 
Al rientro dagli spogliatoi la solidità di Melli (10) e le capacità di lettura sui due lati del campo di Causeur (16) spingono Bamberg in fuga (41-59 con la tripla di Zisis). Repesa, vista la mala parata, si riaffida a Rakim Sanders, e come per magia i meneghini si ritrovano a meno dieci (49-59) proprio con la quarta tripla del loro numero 17. I tedeschi tornano sopra di 17 con Strelnieks, ma ancora Sanders (21) e Cinciarini con la penetrazione sulla sirena tengono la gara viva (57-69). 
 
L'ultimo quarto si apre con la sesta tripla su sei tentativi di Sanders (24), ma arrivata a meno nove, la rimonta dell'EA7 sembra infrangersi sul muro eretto dall'organizzazione di gioco dei tedeschi, che difendendo bene l'area da una parte e eseguendo con pulizia dall'altra tengono il margine di vantaggio stabilmente in doppia cifra (63-75 al 35'). L'ingresso in campo di Pascolo però ridà un po' di brio alla rimonta milanese, che con i punti di Cinciarini (10) e Dragic (7) arriva anche a meno quattro a 46 secondi dal termine. Il Brose di Trinchieri però non perde la bussola nei secondi conclusivi, e porta a casa l'85-92 che gli regala la conquista della quarta edizione del Memorial Brusinelli, inserendo il proprio nome in un albo d'oro che annovera i nomi di Verona, Cantù e Dolomiti Energia. 
 
EA7 MILANO - BROSE BAMBERG 85-92 (18-17, 38-45, 57-69)
 
MILANO: Cinciarini 10 (3/4, 0/1), Dragic 14 (4/7, 1/3), Cerella ne, Kalnietis 10 (1/4, 2/7), La Torre ne, Simon 8 (0/2, 2/2), Abass 0 (0/2 da 3), Macvan 0, Pascolo 2 (1/3), McLean 13 (5/7), Sanders 24 (2/3, 6/7), Raduljica 4 (1/5). Coach: Repesa.
 
BAMBERG: Causeur 18 (5/7, 2/4), Melli 15 (2/2, 1/3), ZIsis 10 (1/5, 2/4), Nikolic 7 (2/2, 0/2), Staiger 5 (2/2, 0/2), Edwardsson ne, Kulboka ne, Strelnieks 8 (1/2, 1/4), Veremeenko 8 (1/2, 1/4), Olinde 3 (1/1, 0/1), Harris 10 (3/4), Miller 10 (2/2, 1/4), Kratzer 0, Idbihi 0. Coach: Trinchieri.
 
NOTE: Tiri liberi: Milano 18/24, Bamberg 30/37. Tiri da due: Milano 17/35, Bamberg 19/28. Tiri da tre: Milano 11/22, Bamberg 8/28. Rimbalzi: Milano 31 (Dragic 5), Bamberg 32 (Melli 7). Assist: Milano 13 (Cinciarini 5), Bamberg 9 (Melli 3).
 
ARBITRI: Borgo, Bramante e Del Greco.