Toto Forray ospite di "Domenica Sport" su RTTR

Pubblicato in Rassegna il Lunedì 11 Gennaio 2021, 10:30

Ieri sera capitan Toto Forray è stato ospite della trasmissione "Domenica Sport" di RTTR: ecco un estratto della conversazione via Skype tra il numero 10 della Dolomiti Energia e i conduttori Cristiana Chiarani e Stefano Carta. 


"Se provo a prendere gli aspetti positivi della pandemia e di tutto quello che sta succedendo da febbraio a oggi sicuramente posso dire di essere stato di più in famiglia, con mia moglie e i miei bambini Samuel e Celeste".

"I miei 16 punti contro la Virtus? Beh, diciamo che Bologna ha concesso a me un po' di spazio in più rispetto ai miei compagni... Avrei potuto fare meglio ma in generale abbiamo giocato una buona partita: in tutti i momenti decisivi però la Virtus si è dimostrata di un'altra categoria, ha giocatori che hanno fatto la differenza in tutti i frangenti chiave"

"Credo che le gerarchie del campionato stiano cominciando a delinearsi anche in classifica: Milano ovviamente, Brindisi che è un po' la sorpresa ma sta giocando molto bene, e poi Sassari, Bologna e Venezia. Queste sono le prime cinque squadre in classifica meritatamente; sono le più forti, c'è poco da dire".



"Il nostro girone di andata è stato particolare, non credo ci siano altre squadre che nelle prime 14 giornate ne abbiano giocate solo 6 in casa. Nella volata così combattuta per le Final Eight questo può indubbiamente aver influito. Dobbiamo trovare quella chimica giusta che abbiamo mostrato in alcune partite ma non sempre: ci serve alzare il nostro livello mentale di approccio e di gestione delle partite, abbiamo tutto per toglierci grandi soddisfazioni nella seconda parte della stagione tra campionato ed EuroCup".

"I miei anni a Trento? Sono volati. Però ho ancora la voglia e l'entusiasmo che sono sempre stati il mio segreto, quello che mi ha spinto a fare sempre il massimo giorno dopo giorno. E' il carburante che mi ha accompagnato in tutti questi anni. Non è stato facile adattarsi ai cambi di categoria, ma avevo tante rivincite da prendermi e volevo dimostrare a me stesso e agli altri di poter arrivare in Serie A".

"Siamo molto concentrati e pronti ad aprire al massimo delle nostre possibilità la seconda parte della stagione, con le Top 16 in EuroCup e il girone di ritorno del campionato in cui vogliamo essere protagonisti e competere ai massimi livelli".