Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

La Dolomiti Energia si sblocca in trasferta: Brindisi battuta 72-77

Pubblicato in Lega Basket il Domenica 10 Dicembre 2017, 20:15

Vittoria cruciale per i bianconeri, che vincono per la prima volta in stagione lontano dal PalaTrento: 16 punti a testa per Beto e Sutton, ma a decidere la sfida è la difesa dei trentini negli ultimi 10' di gioco

La Dolomiti Energia Trentino spezza il tabù, vince per la prima volta in stagione in trasferta e trascinata dalla sua straordinaria difesa sbanca il PalaPentassuglia di Brindisi 72-77: i bianconeri giocano un ottimo primo tempo offensivo (49 punti all’intervallo), poi dopo un brutto terzo quarto mettono le marce alte in difesa negli ultimi 10’, concedendo all’attacco della Happy Casa appena 11 punti nel quarto periodo. Avvio sprint per Sutton (16 punti e 10 rimbalzi) e Shields (13), finale in crescendo per Gutiérrez (14 punti e 3 assist) e Gomes (16 a referto, 5 negli ultimi 2’). Nel mezzo le solide giocate di uno strepitoso capitan Forray, le triple di Silins (3/4 dall’arco nonostante la caviglia non ancora al meglio) e il lavoro prezioso di Lechthaler, partito di nuovo in quintetto.

I bianconeri partono con lo starting five che aveva aperto con un 17-0 il primo quarto in coppa contro lo Zenit: il risultato non è lo stesso a livello statistico, ma Lechthaler e compagni cominciano bene grazie a un paio di canestri consecutivi di Beto Gomes (5-8). I padroni di casa si affidano alle lunghe leve di Lalanne per restare a contatto, ma Silins (tripla) e Sutton (rubata e spettacolare schiacciata a 360) riportano avanti gli ospiti (12-15). Il numero 2 bianconero continua a mettere punti a referto (9 nel suo fantastico primo quarto), e così la Dolomiti Energia chiude i primi 10’ avanti 20-25 con gli squilli di Flaccadori e Gutiérrez (20-25).

I trentini sono precisi in difesa e fluidi in attacco, e grazie anche a due triple di Silins e Gomes chiudono un parziale di 10-0 che li porta al massimo vantaggio di serata (23-35): la Happy Casa resta a contatto anche grazie al rientro in campo di Moore, incappato in due falli nei primi minuti di match, oltre al solito contributo di Lalanne da sotto. Mesicek segna la tripla del -5 (38-43) costringendo coach Buscaglia al timeout, ma Gutiérrez, Forray e un ottimo Shields (arrivato a quota 13 all’intervallo lungo) permettono agli ospiti di essere avanti di 8 a metà partita (41-49).

Al rientro in campo Brindisi ribalta completamente la situazione: Moore, Lalanne e Suggs colpiscono a ripetizione in area, Smith trova in contropiede i punti del 54-51: coach Buscaglia si rifugia in un altro timeout, ma il parziale di 13-2 dei padroni di casa è contenuto solo da una fiammata offensiva di capitan Forray (5 in fila per il 56 pari). Il resto del bottino bianconero in un terzo quarto di grande sofferenza sono 4 punti di Gutiérrez che rintuzzano, almeno in parte, il vantaggio dei pugliesi dopo 30’ (61-60).

La difesa dei bianconeri nel quarto periodo torna a lavorare splendidamente, costringendo Brindisi a palle perse (6) e tiri forzati (2/7 dal campo negli ultimi 10’): Gutiérrez e Silins (tripla) sbloccano la situazione (63-65), ma anche Trento fatica a trovare continuità in attacco. Si va verso al finale punto a punto in un PalaPentassuglia rovente: Sutton con una spaventosa schiacciata in tap-in tiene avanti i bianconeri (67-69), poi si scatenano Gutiérrez (tripla) e Gomes, innescato prima dal recupero di Forray e poi dall’assist del playmaker messicano (68-77). Sono i colpi che stendono Brindisi e regalano a Trento il quarto successo stagionale in Serie A.

 

MAURIZIO BUSCAGLIA (Allenatore DOLOMITI ENERGIA TRENTINO): “Questa per noi è una vittoria importante, maturata in una serata in cui siamo stati bravi a fare la partita e non ad aspettarla passivamente. Abbiamo fatto un buon primo tempo, anche se abbiamo concesso qualcosina di troppo a Brindisi nel nostro momento migliore: i problemi poi sono emersi nel terzo quarto, quando abbiamo avuto inspiegabilmente fretta in attacco. Il parziale che abbiamo preso in avvio di secondo tempo ci ha un po’ scosso, ma siamo stati bravi a reagire: gli 11 punti concessi nell’ultimo quarto sono il risultato anche di un ottimo lavoro a rimbalzo e in protezione dell’area, sapendoci prendere dei rischi nei momenti giusti. Ci tengo a ringraziare e fare i complimenti al nostro staff medico che ci ha permesso di recuperare Silins a tempo record, nei 22’ in campo ha avuto ottimo impatto”.

 

Happy Casa Brindisi 72

Dolomiti Energia Trentino 77

(20-25, 41-49; 61-60)

Happy Casa Brindisi: Suggs 8 (3/6, 0/4), Tepic 2 (1/2), Oleka ne, Smith 12 (6/6, 0/2), Mesicek 10 (1/3, 2/4), Cardillo (0/1 da 3), Sirakov ne, Moore 11 (2/4, 2/6), Donzelli, Canavesi ne, Giuri 6 (2/4, 0/2), Lalanne 23 (9/12, 1/4). Coach Dell’Agnello.

Dolomiti Energia Trentino: Franke, Sutton 16 (6/6, 1/2), Silins 9 (3/4 da 3), Conti ne, Forray 7 (2/5, 1/4), Flaccadori 2 (0/2, 0/1), Gutiérrez 14 (5/11, 1/2), Czumbel E. ne, Gomes 16 (5/6, 2/5), Lechthaler (0/1), Shields 13 (3/7, 1/3). Coach Buscaglia.

Arbitri: Filippini, Di Francesco, Boninsegna.

Note: Tiri da due: Brindisi 24/37, Trentino 21/37. Tiri da tre: Brindisi 5/23, Trentino 9/21. Tiri liberi: Brindisi 9/14, Trentino 8/13. Rimbalzi: Brindisi 32 (Smith 5), Trentino 28 (Sutton 10). Assist: Brindisi 17 (Moore 6), Trentino 11 (Gutiérrez 3). Recuperi: Brindisi 4 (4 con 1), Trentino 12 (Forray 4).