Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Aquila Basket Summer Camp, edizione indimenticabile

Pubblicato in Dolomiti Energia Basketball Academy il Lunedì 1 Luglio 2019, 16:30


Grandi numeri, grande divertimento e grandi ospiti. Lo scorso weekend si è chiusa un'edizione dell'Aquila Basket Summer Camp davvero... grande!

A Stava di Tesero quasi 200 ragazzi e ragazze fra primo e secondo turno hanno vissuto a tutta intensità la grande occasione del Camp targato Dolomiti Energia Basketball Academy, ormai una sicurezza nel saper regalare un'esperienza di pallacanestro altamente specializzata grazie al programma Next Level e nell'alternare al lavoro in campo tante chance per divertirsi, fare amicizia e godersi al massimo gli splendidi scenari della Val di Fiemme. 

Se la prima edizione era setata memorabile, quella targata 2019 è stata letteralmente travolgente: la presenza e il carisma di coach Ryan Forehan-Kelly, uniti a quelli di allenatori del calibro di Nicola Brienza, Lele Molin, Davide Dusmet e Tomas Ress, hanno saputo valorizzare al meglio la voglia di di migliorarsi del ragazzi del programma Next Level; allo stesso tempo, tutti i partecipanti hanno avuto la possibilità di fare due chiacchiere e un selfie con alcuni dei campioni più amati della Dolomiti Energia, da Diego Flaccadori passando per Luca Lechthaler e Andrea Mezzanotte. 

Il materiale tecnico, le straordinarie strutture, lo staff dedicato per lavorare sul fisico e sul lato più emotivo del gioco più bello del mondo: all'Aquila Basket Summer Camp quest'anno non è mancato davvero nulla. E siamo già al lavoro per rendere l'edizione 2020 ancora più unica e coinvolgente!

 

 


MARCO DELL'UOMO (Direttore AQUILA BASKET SUMMER CAMP)«Sono state due settimane intense e appaganti, che ci hanno trasmesso grande orgoglio e grande soddisfazione per aver creduto con ancora più convinzione in questo Summer Camp. La formula del Next Level ci ha dato una dimensione ancora più completa sotto tanti punti di vista, il programma è stato serrato ma con il giusto equilibrio: e alla fine i sorrisi e la felicità dei ragazzi ci hanno confermato che stiamo lavorando nella giusta direzione. Ringrazio di cuore tutto lo staff che ha collaborato per rendere l'organizzazione del camp ancora più efficiente, in particolare il responsabile organizzativo Simone Caldara, il responsabile tecnico Nenad Jakovljevic e tutti i nostri allenatori e istruttori, oltre ai ragazzi e ai due professori dell'Istituto Alberghiero che si sono occupati della cucina e del servizio con grande precisione e disponibilità».

RYAN FOREHAN-KELLY (Player Develpoment BROOKLYN NETS)«Sono davvero contento di aver fatto parte di questa edizione dell'Aquila Basket Summer Camp. Amo questo gioco fin da quando ero piccolo, e oggi mi piace trasmettere a chi lo pratica la mia esperienza e la mia conoscenza: questo è stato il contesto ideale per aiutare a crescere tanti giovani giocatori. Mi sono trovato davvero bene, con i ragazzi e con tutti gli allenatori, e devo ammettere che questo club mi piace perché mi ricorda i Nets: l'Aquila è partita dal basso ed è arrivata a competere per tanti anni consecutivi ai massimi livelli nazionali ed europei grazie alla propria cultura di club e al lavoro, giorno dopo giorno, di tutte le persone che ne fanno e ne hanno fatto parte. Rispetto e stimo questa organizzazione, ecco perché ho deciso di venire qui a Stava e dare il mio contributo. Quello che spero di aver saputo trasmettere ai ragazzi è l'importanza dell'etica del lavoro: non conta solo il talento, conta coltivare con grande volontà e carattere la propria passione».