Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

«Contro Brescia vogliamo tenere il piede sull'acceleratore»

Pubblicato in Lega Basket il Venerdì 8 Marzo 2019, 16:00

Il coach bianconero e il lungo serbo presentano la trasferta di domenica al PalaLeonessa (palla a due alle 20.45, diretta RaiSport ed Eurosport Player)

(Nikola Jovanovic (#32), foto Montigiani | Dolomiti Energia Trentino vs. Sidigas Avellino, 03.03.19)


Game Info

Germani Basket Brescia (9-11) vs. Dolomiti Energia Trentino (10-10) 

PalaLeonessa | dom 10.03 | h 20.45 | Eurosport Player | Radio Dolomiti | Biglietti disponibili all'Aquila Basket Store!

Game Notes (.pdf) | Kinesi Injury Report


NIKOLA JOVANOVIC (Centro DOLOMITI ENERGIA TRENTINO): «Con il passare delle settimane mi sento sempre più coinvolto e sempre più pronto a dare il mio contributo: i giorni trascorsi con la nazionale serba credo che mi abbiano aiutato molto, sia perché con la pausa ho potuto curare definitivamente un po' di acciacchi che mi portavo dietro, sia perché allenarsi per tanti giorni con leader come Teodosic e Raduljica mi ha fatto crescere anche umanamente. Ora voglio solo lavorare duro e aiutare la squadra a vincere: nel nostro momento di difficoltà ad inizio stagione società e coach mi hanno sempre trasmesso fiducia e coraggio, in queste ultime 10 giornate di regular season faremo il massimo per strappare un posto playoff e crescere ancora».

MAURIZIO BUSCAGLIA (Allenatore DOLOMITI ENERGIA TRENTINO): «Questa sfida con Brescia per certi versi è simile a quella che abbiamo vissuto la settimana scorsa con Avellino: giochiamo contro una squadra di alto livello con l’obiettivo di tenere il piede sul pedale dell’acceleratore. I buoni risultati delle partite precedenti a questa danno ancora più valore al match di domenica, ed è un buon segno perché nella lotta per i playoff ogni turno mette in palio punti pesanti. La Germani è una squadra esperta, un gruppo con intelligenza cestistica e valori importanti anche dal punto di vista tecnico: è figlia di una società che negli ultimi anni è cresciuta molto, e che per certi aspetti ci somiglia nel modo in cui ha costruito un progetto dentro e fuori dal campo. Speriamo di interrompere il loro buon momento con una bella vittoria in trasferta».