Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

I vincitori della NextGen Cup: «Una grande soddisfazione, siamo cresciuti tutti»

Pubblicato in Dolomiti Energia Basketball Academy il Martedì 19 Febbraio 2019, 17:00

La Dolomiti Energia Basketball Academy è nata solo qualche stagione fa, ma sta già raccogliendo grandi soddisfazioni: la vittoria della Dolomiti Energia Trentino Under 18 alla prima edizione della NextGen Cup di Legabasket è un risultato importante non solo per il gruppo allenato da coach Alessio Marchini, all'ottava stagione nel settore giovanile dell'Aquila Basket di cui è Responsabile, ma per tutto il club di piazzetta Lunelli che nel proprio progetto territoriale giovanile sta investendo tanto in professionalità (basti pensare ai recenti arrivi nello staff di Alessandro Giuliani come Direttore e Tomas Ress come Ambassador) e capacità attrattiva. 

(Gabriele Bernardino, foto Ciamillo)

ALESSANDRO GIULIANI (Direttore DOLOMITI ENERGIA BASKETBALL ACADEMY): «Il successo nella prima NextGen Cup è un orgoglio per tutta Aquila Basket: a Firenze i nostri ragazzi hanno colto una vittoria di prestigio in un torneo neonato ma che posiziona tutto il nostro settore giovanile e la nostra Academy "sulla mappa" a livello nazionale ed europeo. I giovani di Trento e di tutte le squadre impegnate nella coppa giovanile sono chiamati a crescere tanto per avere una carriere importante da "pro": lo scalino decisivo è sicuramente quello della fisicità e della velocità di esecuzione in campo».

ALESSIO MARCHINI (Responsabile Settore Giovanile DOLOMITI ENERGIA TRENTINO): «L'obiettivo affrontando la NextGen Cup è sempre stato quello di viverla come una grande occasione di crescita e di confronto, vincerla ci ha dato ovviamente grande soddisfazione. Cominciare con una sconfitta contro Reggio Emilia e finire vincendo proprio contro i biancorossi riassume la crescita in termini di consistenza e continuità dei ragazzi: sono venute fuori le qualità che ognuno si porta dietro e che spero possiamo continuare a migliorare e potenziare per "creare" giocatori in grado di avere spazio anche nelle migliori categorie senior. Mi piacerebbe che di giovani se ne parlasse di più, è un tipo cultura che nel nostro Paese manca. Ci farebbe bene dare al movimento giovanile più attenzione e visibilità».

(Coach Alessio Marchini durante un timeout, foto Ciamillo)

 

GABRIELE BERNARDINO (Capitano e Guardia DOLOMITI ENERGIA TRENTINO U18): «La nostra vittoria comincia con un grande primo posto nel gironcino di Venezia di dicembre, nella fase finale ci siamo confermati pronti a dare il meglio partita dopo partita. Sono molto orgoglioso anche del premio di MVP della Next Gen Cup Educational, ora siamo concentrati e pronti a continuare la stagione al meglio delle nostre possibilità, ci aspettano ancora tante sfide»

KASPAR KITSING (Guardia DOLOMITI ENERGIA TRENTINO U18): «La sconfitta del primo giorno contro Reggio Emilia poteva metterci in difficoltà, invece abbiamo reagito alla grande. La mattina del match dentro/fuori contro Varese ho detto a tutti che avremmo vinto di 30, e alla fine abbiamo vinto di 28 qualificandoci alla seconda fase... Abbiamo usato l'onda di quell'entusiasmo per battere anche Pesaro, e in finale nonostante un brutto inizio di match ci siamo subito rimessi in carreggiata. A livello individuale voglio crescere ancora tanto, specialmente dal punto di vista atletico; e voglio continuare a vincere con questa maglia e questi fantastici compagni»

(Kaspar Kitsing, foto Ciamillo)