Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Nazionali, decisive le giocate di Silins e Beto, Franke sconfitto

Pubblicato in Nazionali il Lunedì 27 Novembre 2017, 12:30

La Lettonia si aggiudica un match delicato contro la Svezia anche grazie ad un paio di invenzioni di Ojars, Yannick è il miglior marcatore dei suoi ma i Paesi Bassi perdono in Romania: il Portogallo di Beto vince all'OT contro il Lussemburgo

Il secondo turno nel weekend della "finestra" per le Nazionali ha visto i quattro giocatori bianconeri convocati dalle rispettive rappresentative raccogliere 3 successi e 1 sconfitta. 

Ojars Silins (5 punti, 1/4 dal campo, 1/3 da tre, 5 rimbalzi e 2 recuperi in 24' di gioco)
Torna al successo la Lettonia di Silins (foto FIBA), che batte la Svezia 82-73 e ottiene i suoi primi due punti nel gruppo B: per l'ala bianconera un bottino statistico poco appariscente ma un ruolo chiave nel parziale del quarto periodo che ha permesso ai padroni di casa di indirizzare la partita. Prima una grande stoppata nel cuore del'area, poi il gioco da 4 punti di OJ (tripla con fallo subito e tiro libero a bersaglio) che ha portato i suoi dal 72-67 al 76-67 nel cuore del quarto conclusivo. 

 

Yannick Franke (14 punti, 3/10 dal campo, 1/5 da tre e 5 rimbalzi in 28' di gioco)
Dopo la sorprendente vittoria all'esordio contro la Croazia, i Paesi Bassi scivolano sull'insidioso parquet di Cluj, sconfitti dalla Romania padrona di casa 75-68. Per Yannick (foto FIBA) dopo l'esplosione da 24 punti contro i biancorossi è arrivata comunque un'altra prestazione di grande solidità: nonostante le basse percentuali al tiro la guardia classe '96 ha chiuso il match da miglior realizzatore dei suoi, e soprattutto prodotto un bel +12 di parziale nei suoi 28' in campo. I Paesi Bassi chiudono quindi la prima finestra con un bilancio di 1-1 ne gruppo D guidato dall'Italia dell'assistant coach Lele Molin, che ha ottenuto la sua seconda vittoria nel raggruppamento contro la Croazia a Zagabria 64-80 (a disposizione ma non a referto Diego Flaccadori).

 

Joao Beto Gomes (20 punti, 5/14 dal campo, 3/7 da tre, 11 rimbalzi e 4 stoppate in 40' di gioco)
Nella vittoria all'overtime del Portogallo sul Lussemburgo (91-85) c'è lo zampino dell'ala nativa di Capo Verde, che chiude con un'altra doppia-doppia e diventa il secondo miglior giocatore di tutte le pre-qualificazioni ad Euro 2021 per punti a serata e per valutazione di media. Vittoria importante per i lusitani dopo aver perso il primo match contro Cipro: di Beto (foto FIBA) la tripla che di fatto chiude i giochi a un minuto dalla fine del supplementare.