Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Dustin Hogue a Predazzo per il secondo appuntamento di “Palla a due”

Pubblicato in AquiLab il Mercoledì 3 Aprile 2019, 16:00

L’americano classe ‘92 ieri sera ha dialogato con i tanti appassionati di basket della Val di Fiemme: “Al me stesso più giovane direi: studia di più e non smettere mai di inseguire le tue passioni”.

PREDAZZO – Ieri sera a Predazzo è andata in scena la seconda puntata del ciclo di appuntamenti “Palla a due”, organizzati da Aquilab, il laboratorio di progetti sociali e territoriali della Fondazione Aquila, in collaborazione con il Trust Aquila e con il sostegno di Ellegi Trento.

Protagonista della serata, ospitata dal Comune di Predazzo, è stato Dustin Hogue, centro della Dolomiti Energia Trentino: l’incontro è stato organizzato in collaborazione con la Commissione Sport della Comunità Territoriale della Valle di Fiemme, che periodicamente propone serate di formazione e confronto per tecnici, allenatori, genitori e appassionati, così da creare una riflessione condivisa sul ruolo sociale dello sport.


 

Dustin ha ripercorso assieme a Luca Mich, presidente dell’ASD Val di Fiemme Basket e moderatore dell’incontro, gli anni in cui si è avvicinato al basket, parlando poi degli anni del college, dell'approccio al mondo del professionismo, per arrivare agli anni di Trento e alle due finali scudetto.

La serata è stata suddivisa, come ormai usuale, come una vera e propria partita, in quattro quarti, in cui partendo da alcuni momenti significativi delle partite giocate da Dustin con la maglia di Trento si è spaziato su tanti argomenti dentro e fuori dal campo.

"Due cose vorrei dire ai ragazzi che sono qui", ha poi concluso Hogue. "Se avessi la macchina del tempo e potessi tornare indietro e parlare al Dustin ragazzo mi direi due cose. La prima, dai più importanza allo studio perché lo studio è importante per formare quello che diventerai a prescindere dai tuoi talenti. E la seconda, se hai una passione nella tua vita dai il 150% per assecondarla, non ti fermare di fronte a niente o nessuno. Provaci con tutto te stesso".