Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Dolomiti Energia, larga vittoria 107-59 contro Capo d’Orlando

Pubblicato in Lega Basket il Sabato 31 Marzo 2018, 20:00

I bianconeri scappano via nel primo quarto (27-9) e non si guardano più indietro: scarto record per l’Aquila, che vince di 48 lunghezze spinta dalla doppia-doppia di Shields (16 punti e 11 assist) e dalle giocate di tutti i giocatori a referto

La Dolomiti Energia Trentino schianta la Betaland Capo d’Orlando, vince 107-59 e continua la propria corsa verso un piazzamento playoff: sesta vittoria negli ultimi sette incontri di campionato della formazione allenata da coach Maurizio Buscaglia, che di fronte al pubblico della BLM Group Arena è scappata via nel punteggio già nel primo quarto (27-9) e poi ha controllato senza problemi fino alla sirena finale.

Davanti a ospiti d’eccezione come Katia Ricciarelli, che ha eseguito l’inno prima del match, e i plurimedagliati paralimpici Jack Bertagnolli e Fabri Casal (premiati nell’intervallo lungo con l’Aquila di San Venceslao e applauditissimi dal pubblico trentino) i bianconeri hanno prodotto una prestazione vicina alla perfezione in cui a brillare sono stati in particolare Shavon Shields (16 punti, 8 rimbalzi e 11 assist, quest’ultimo dato record societario in Serie A), Dominique Sutton (18 con 7/11 dal campo) e Beto Gomes (16 con 4/5 da 3).

I bianconeri saranno di scena nuovamente alla BLM Group Arena già domenica prossima, 8 aprile, per affrontare la Happy Casa Brindisi nel match valido per la venticinquesima giornata di campionato (palla a due alle ore 20.45, biglietti disponibili online a questo link).

La cronaca del match. Nel primo quarto la Dolomiti Energia Trentino impone fin dal primo istante di partita il proprio ritmo e la propria pallacanestro: Forray apre le danze con un recupero e un canestro in contropiede, poi uno dopo l’altro sono tutti i bianconeri a colpire la Betaland dall’arco e da dentro l’area. Il 27-9 con cui si chiudono i primi 10’ racconta lo strapotere dei padroni di casa, che dalla difesa costruiscono facili punti in transizione.

La squadra di coach Maurizio Buscaglia ha un passaggio a vuoto solo ad avvio di secondo quarto: Capo d’Orlando ne approfitta piazzando un parziale di 10-0 che spaventa la BLM Group Arena, ma dopo un provvidenziale timeout i padroni di casa tornano a fare la voce grossa su entrambi i lati dal campo. Gomes, Forray, Shields e il solito Sutton fanno esplodere il palazzetto piazzando in un amen un 20-3 di contro-break che accompagna le squadre all’intervallo lungo sul 47-24.

bianconeri non si fermano più: Gomes segna due triple consecutive che ribadiscono il dominio dei trentini, ribadito poi dai canestri di Shields e Silins (3/6 dall’arco). L’ondata bianconera è troppo forte, il divario si allarga fino al 107-59 finale segnato dai canestri di Flaccadori e dai primi punti in Serie A del debuttante classe 2001 Simone Doneda, a bersaglio con una tripla che fa esplodere di gioia i 3370 della BLM Group Arena.

 

MAURIZIO BUSCAGLIA (Allenatore DOLOMITI ENERGIA TRENTINO): Abbiamo avuto un ottimo impatto sulla gara, come volevamo, per prendere il controllo del ritmo del gioco. Dovevamo evitare che Capo d’Orlando entrasse in partita sia come squadra che a livello di singoli e così abbiamo fatto. Volevamo impattare la gara difendendo in cinque, giocando in cinque: che fosse in contropiede, in transizione o a metà campo, volevamo essere noi a imporre il ritmo. Ora dobbiamo andare avanti e stare concentrati, sul pezzo, per proseguire nel nostro percorso di squadra e di stagione”.

 

 

Dolomiti Energia Trentino 107
Betaland Capo d’Orlando 59
(27-9, 47-24; 81-39)
Dolomiti Energia Trentino: Franke (0/1), Sutton 18 (5/6, 2/5), Silins 13 (1/2, 3/6), Czumbel M. ne, Forray 12 (3/5, 2/2), Flaccadori 13 (2/3, 2/5), Gutiérrez 5 (2/5, 0/1), Gomes 16 (2/2, 4/5), Doneda 3 (1/1 da 3), Hogue 9 (4/6), Lechthaler 2, Shields 16 (7/12). Coach Buscaglia.
Betaland Capo d’Orlando: Galipò Gio. ne, Smith 12 (0/2, 4/8), Faust 10 (4/8, 0/2), Atsur 7 (2/4, 1/3), Kulboka 8 (1/1, 2/5), Likhodey 5 (1/4, 1/4), Campani 10 (4/7), Egwoh ne, Galipò Gia. ne, Stojanovic 4 (2/5, 0/3), Knox 3 (1/5), Donda ne. Coach Di Carlo.
Arbitri: Lo Guzzo, Bartoli, Morelli.
Note: Tiri da due: Trentino 26/42, Capo d’Orlando 15/36. Tiri da tre: Trentino 14/25, Capo d’Orlando 8/25. Tiri liberi: Trentino 13/21, Capo d’Orlando 5/6. Rimbalzi: Trentino 38 (Hogue 9), Capo d’Orlando 29 (Kulboka 7). Assist: Trentino 19 (Shields 11), Capo d’Orlando 12 (Stojanovic 4). Recuperi: Trentino 14 (Shields 3), Capo d’Orlando 7 (Likhodey 3). Spettatori: 3370.