Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

«In Montenegro per continuare a crescere e tornare alla vittoria»

Pubblicato in Dolomiti Energia Trentino il Lunedì 7 Ottobre 2019, 12:45

I bianconeri stasera partono già in direzione Montenegro dove mercoledì sera (19.45, diretta in Club House Aquila Basket) la Dolomiti Energia Trentino affronta i padroni di casa del Buducnost Podgorica nel Round 2 di 7DAYS EuroCup


Game Info

Buducnost VOLI Podgorica (0-1) vs. Dolomiti Energia Trentino (0-1)

Moraca Arena | mer 09.10 | h 19.45 | Eurosport Player

Game Notes (.pdf) | Kinesi Injury Report

Non vuoi perderti nemmeno un appuntamento della Dolomiti Energia Trentino? Sincronizza il tuo calendario per rimanere sempre aggiornato su date e orari delle partite!


JUSTIN KNOX (Centro DOLOMITI ENERGIA TRENTINO): «Abbiamo grande voglia di tornare in campo e giocare una partita dopo le brucianti sconfitte con Galatasaray e Sassari: quello che dobbiamo provare a fare è soprattutto giocare tutti e 40 i minuti con concentrazione e attenzione, rimanendo sempre dentro il match senza quei passaggi a vuoto che ci sono costati tanto nelle ultime uscite. Non sono preoccupato, anzi, credo che abbiamo dimostrato carattere e che piano piano stiamo giocando sempre più di squadra su entrambi i lati del campo: per quanto riguarda il mio ambientamento, mi sento a mio agio e sento soprattutto che la squadra sta crescendo. In ogni allenamento e in ogni partita provo a dare il massimo per aiutare tutto il team ad ottenere i migliori risultati possibili e sono convinto che siamo sui binari giusti».

NICOLA BRIENZA (Allenatore DOLOMITI ENERGIA TRENTINO): «Come in tutte le partite di questa affascinante competizione sappiamo che ci aspetta un’avversaria tosta, un club organizzato che da tanti anni gioca coppe europee e che può contare su un roster esperto abituato a questo tipo di livello di competizione. Noi ci presentiamo all’appuntamento carichi e desiderosi di portare avanti il nostro percorso di crescita valorizzando i nostri punti di forza e sistemando un po’ quelli che al momento sono i nostri difetti in campo».