Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Altra trasferta amara per i bianconeri: a Trieste finisce 85-74

Pubblicato in Lega Basket il Sabato 17 Novembre 2018, 20:50

I bianconeri dopo un ottimo avvio (15-26) cedono alla distanza complice un break di 17-2 nel cuore del terzo quarto: 19 punti e 8 rimbalzi per uno Jovanovic a tratti dominante

La Dolomiti Energia Trentino manca ancora l’appuntamento con il primo successo esterno stagionale e viene sconfitta all’Allianz Dome di Trieste: la settima di campionato finisce 85-74 in favore dell’Alma nonostante un grande avvio dei trentini (arrivati al +11 sul 15-26) e nonostante un Nikola Jovanović da 19 punti e 8 rimbalzi. Determinante il break di 17-2 messo in piedi dai padroni di casa nel corso del terzo quarto, quando le palle perse e i passaggi a vuoto difensivi dei trentini hanno permesso a Trieste di prendere inerzia e di mettere in temperatura il palazzetto giuliano: la Dolomiti Energia a quel punto non ha avuto le forze per tentare una reazione negli ultimi 10’.

I bianconeri dopo la lunga trasferta a San Pietroburgo contro lo Zenit nel Round 8 di EuroCup (palla a due mercoledì sera alle 18.00 italiane) torneranno di scena alla BLM Group Arena di Trento per il match contro il Banco di Sardegna Sassari valevole per l’ottava giornata di campionato (palla a due domenica 25 alle 18.30, biglietti disponibili online a questo link).

La cronaca. Coach Maurizio Buscaglia deve fare a meno dell’infortunato Dustin Hogue ma trova in Nikola Jovanović un affidabile riferimento offensivo per tutti i primi 10’: il centro serbo classe ‘94 segna 9 punti nel primo parziale e Trento nonostante l’ottimo avvio di Cavaliero (8 con 2 triple) scappa subito via anche grazie ai canestri di Marble e Forray (10-17). I punti di Gomes e Flaccadori permettono alla Dolomiti Energia di chiudere forte il primo quarto (15-23), poi 5 punti consecutivi di Mian danno ai bianconeri il massimo vantaggio di serata (+11).

L’Alma però a quel punto reagisce alzando il proprio livello di intensità difensiva e mettendo in ritmo i propri mortiferi tiratori dall’arco: Strautins, Fernandez e l’ex di serata Sanders sono tra i protagonisti del contro-break dei padroni di casa suggellato dal canestrone di Peric che vale il sorpasso, una tripla di Gomes permette all’Aquila di andare all’intervallo lungo ancora avanti nel punteggio anche se di una sola lunghezza (37-38).

I bianconeri approcciano bene il terzo periodo, ma crollano alla prima spallata dei giuliani: Knox è ovunque, Fernandez mette in moto i suoi tiratori e una Dolomiti Energia impacciata in attacco subisce un break di 17-2 che permette all’Alma di volare a +12 e di chiudere sul 60-50 i primi 30’.

Nel quarto periodo Mian e il “solito” Jovanović provano a suonare la carica, ma le triple di Cavaliero tengono l’Aquila sempre a distanza: i bianconeri hanno un sussulto d’orgoglio nel finale, ma Knox e Peric mandano i titoli di coda per la gioia dell’Allianz Arena.

MAURIZIO BUSCAGLIA (Allenatore DOLOMITI ENERGIA TRENTINO: «Siamo partiti bene questa sera, e finché abbiamo eseguito abbiamo dimostrato di esserci e di potercela giocare: aver eseguito non per forza voleva dire essere avanti nel punteggio, ma stavamo tenendo il match sui nostri binari. Nel secondo tempo invece ci siamo un po’ persi: stiamo crescendo nella nostra capacità di reazione a momenti difficili in campo nonostante la nostra posizione di classifica e il nostro avvio di stagione complicato, ma stasera non è bastato. Peccato perché avevamo costruito un piccolo margine di vantaggio nel primo tempo che abbiamo sprecato con troppa leggerezza per colpa di un paio di brutti possessi in attacco e in difesa, specialmente in trasferta bisogna essere più cinici».

 

Alma Trieste 85

Dolomiti Energia Trentino 74

(15-23, 37-38; 60-50)

Alma Trieste: Coronica, Peric 10, Fernandez 10, Wright, Strautins 10, Silins, Cavaliero 19, Da Ros, Sanders 8, Knox 20, Mosley 8, Cittadini ne. Coach Dalmasson.
Dolomiti Energia Trentino: Marble 8 (2/8, 0/3), Pascolo 6 (3/5), Mian 13 (2/4, 3/5), Forray 8 (2/7, 1/4), Flaccadori 3 (1/4, 0/1), Craft 7 (3/7, 0/1), Mezzanotte ne, Gomes 10 (2/3, 2/6), Lechthaler (0/2), Jovanović 19 (7/10). Coach Buscaglia.

Arbitri: Baldini, Attard, Perciavalle.
NOTE: Tiri da due: TRI 18/36, TRE 22/50. Tiri da tre: TRI 11/23, TRE 6/20. Tiri liberi: TRI 16/19, TRE 12/16. Rimbalzi: TRI 35 (Peric e Knox 7), TRE 32 (Jovanovic 8). Assist: TRI 23 (Fernandez 10), TRE 8 (Craft 5). Recuperi: TRI 3 (Fernandez 2), TRE 8 (Flaccadori 3).