Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Longhi e Flaccadori, un mese con i baffi per sensibilizzare alla prevenzione dei tumori maschili

Pubblicato in For No Profit il Giovedì 3 Novembre 2016, 16:23

Il presidente e la guardia della Dolomiti Energia Trentino testimonial per il Trentino di Movember, campagna promossa dalla Lilt che ricorda l'importanza della diagnosi precoce dei tumori maschili

Saranno il presidente aquilotto Luigi Longhi e la guardia bianconera Diego Flaccadori i due testimonial della Dolomiti Energia Trentino nella Campagna Movember (da "Moustache", baffi, e "November", mese dedicato), evento annuale di sensibilizzazione alla prevenzione e diagnosi precoce dei tumori maschili promosso in tutto il mondo dalla Movember Foundation e introdotta sul nostro territorio locale dalla LILT, la Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori. 

Spingendo gli uomini a prendere parte al movimento, Movember vuole favorire la diagnosi precoce del cancro alla prostata, aumentare l'efficacia dei trattamenti e ridurre il numero di decessi. Ma l’intenzione è anche quella di sensibilizzare i giovani ad adottare uno stile di vita più salutare e a prendersi in carico la propria salute rivolgendosi al medico per qualsiasi informazione, dubbio o cambiamento si noti nella normale funzionalità corporea. Singolare è la modalità di condivisione della Campagna: gli uomini sono invitati a farsi crescere i baffi diventando Mo-Bro (Movember Brothers). Per questo motivo sia il presidente Longhi sia Diego Flaccadori si faranno crescere i baffi per tutto il mese di novembre.

La partecipazione della Dolomiti Energia Trentino all'iniziativa è stata presentata questa mattina presso la Sala Aurora del Consiglio provinciale in una conferenza stampa cui hanno preso parte Mario Cristofolini, presidente di Lilt Trentino, Enzo Galligioni, già direttore del reparto di oncologia dell'Ospedale di Trento, e Silvio Fedrigotti, dirigente del Dipartimento Salute della Provincia. 

"Siamo orgogliosi di poter essere testimonial di questa iniziativa, mettendo la nostra immagine a disposizione di una iniziativa importante come la sensibilizzazione di tutti ad avere maggiore attenzione alla propria salute" ha detto Diego Flaccadori. "Siamo stati ben felici - ha aggiunto Luigi Longhi - di accogliere l'invito degli amici della LILT per una campagna di questa importanza, in cui ho voluto impegnarmi in prima persona non solo in quanto presidente, ma anche in quanto esponente meno giovane di Aquila Basket e quindi potenzialmente più interessato ai contenuti di questa campagna. Al mio fianco però abbiamo coinvolto un giovanissimo come Diego, perché ci tenevamo a sensibilizzare idealmente tutto le categorie di età su questi temi". 

"La collaborazione rinnovata tra LILT e Dolomiti Energia Basket Trentino è espressione del desiderio di attivarsi concretamente su un tema, quello della prevenzione dei tumori maschili, che ancora non è così noto e diffuso come dovrebbe essere e come accade invece per le donne" ha spiegato Cristofolini. 

Un progetto che traduce l’intenzione in azione, come abitudine per l’Associazione, grazie alla realizzazione di varie iniziative “con i baffi”.

Prima fra tutte la proposta di un servizio gratuito di visite e consulenze: LILT metterà a disposizione medici specialisti, sia a Trento che nelle Delegazioni provinciali, per avvicinare la popolazione maschile alla buona prassi dei controlli medici e per offrire un’occasione di approfondimento per chi desiderasse anche solo saperne di più. Allo specialista LILT sarà possibile richiedere: visite alla prostata (per uomini sopra i 50 anni, con PSA), consulenza per situazioni di familiarità relativa alla malattia oncologica o per dubbi e insicurezze, altro tipo di controllo nel caso si fossero manifestati cambiamenti fisici o funzionali.

Nel mese di novembre sarà promosso anche un concorso fotografico (aperto a tutti) sul soggetto “baffi”. Regolamento sul sito www.lilttrento.it e in sede LILT. I vincitori saranno premiati durante la partita di Dolomiti Energia Basket Trentino di inizio dicembre.

Il 17 novembre, infine, LILT invita la comunità ad una serata di approfondimento sui temi della diagnosi precoce (PSA sì o no), terapia (sorveglianza attiva) e sulle nuove ricerche condotte da CIBIO – Centre for Integrative Biology University of Trento.