Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Gutiérrez: “A Trento porto difesa, leadership e solidità”

Pubblicato in Lega Basket il Lunedì 18 Settembre 2017, 16:45

Presentato il nuovo playmaker messicano della Dolomiti Energia: “Non vedo l’ora di cominciare: voglio confrontarmi contro i migliori club europei, Serie A ed EuroCup sono competizioni di alto livello e grande fascino”.

Dopo un'estate lunghissima chiusa da un turbinio di viaggi che lo hanno portato dal Messico all’Italia, passando per due giorni in Francia al seguito della sua nuova squadra, Jorge Gutiérrez è finalmente a Trento, nella città che per tutta la stagione sarà la sua casa.

Il nuovo playmaker messicano della Dolomiti Energia Trentino a giugno ha preparato la Summer League NBA giocata con i Portland Trail Blazers, poi si è dedicato alla nazionale messicana con cui ha ottenuto una bella medaglia di bronzo ad AmeriCup 2017: ora il suo unico obiettivo all’orizzonte è la semifinale di Supercoppa contro Milano, appuntamento al quale il numero 13 bianconero si presenterà dopo soli cinque giorni di allenamento con il gruppo.

JORGE GUTIERREZ (Playmaker DOLOMITI ENERGIA TRENTINO): “Durante l’estate ho sentito tanto parlare di Trento, è una realtà sportiva professionale apprezzata e rispettata da tutti, sotto tutti i punti di vista. Sono molto contento di essere qua, mi sono sentito subito coinvolto e ben accolto da compagni, staff tecnico, società e città. La mia estate? Tutti sognano di essere nella NBA, ho lavorato al massimo e giocato in Summer League per poter continuare a vivere quel sogno: una volta esclusa quella possibilità ho lavorato assieme al mio agente per trovare un club in cui potessi giocare, crescere e poter provare a vincere. Trento ci è sembrata fin da subito una destinazione perfetta, ed è stata per tutta l’estate la migliore opzione per me a questo punto della mia carriera. La storia recente e la cultura sportiva del club hanno reso più facile la mia decisione”.

A questa squadra voglio portare leadership ed esperienza, ho giocato in tanti contesti differenti: lavoro duro, mi alleno, gioco per vincere ogni singola partita. Sono un giocatore che fa della difesa il suo principale punto di forza: sono convinto che fare la differenza nella propria metà campo permetta alla squadra di poter giocare meglio anche in attacco, dove il mio obiettivo è quello di essere un playmaker solido che faccia pochi errori e che sappia mettere in ritmo i compagni. Voglio giocare contro i migliori, la Serie A e l’EuroCup sono competizioni di alto livello che non vedo l’ora di affrontare”.

La Supercoppa di sabato sarà la mia prima partita con la maglia della Dolomiti Energia, cercherò di vivere questa settimana un giorno alla volta, cercando di inserirmi bene nella squadra. All’inizio non sarà facile, è così per tutti, ma si tratta pur sempre di pallacanestro: sono convinto che questo gruppo lavorerà bene in palestra e migliorerà in fretta. Il mio stato di forma fisica? Ho solo bisogno di qualche ora di sonno... Scherzi a parte, non mi sento al 100% perché è da due settimane che non gioco una partita e perché fra viaggi e incombenze burocratiche i miei ultimi giorni sono stati davvero frenetici. Ora voglio solo cominciare ad allenarmi e ad entrare nel ritmo della stagione”.

MICHAEL ROBINSON (Team Manager DOLOMITI ENERGIA TRENTINO): “Jorge non ha bisogno di presentazioni, è un giocatore con importanti trascorsi internazionali. Da parte della società e dello staff tecnico voglio ringraziare Federico Di Prampero e Simone Pierich, i due ragazzi che si sono allenati con noi in queste settimane in cui avevamo numerose assenze nel roster. Hanno mostrato professionalità, grande attitudine al lavoro e hanno dato un ottimo contributo nel mantere alta la qualita del lavoro quotidiano del gruppo. Auguriamo loro tutto il meglio per le rispettive carriere”.