Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Dolomiti Energia, altra volata vincente: ASVEL battuto 79-77

Pubblicato in EuroCup il Martedì 13 Novembre 2018, 22:30

Nel Round 7 di EuroCup i bianconeri tornano al successo in coppa sconfiggendo la capolista del girone C: 20 punti e 10 rimbalzi per Hogue, 16 di Gomes, ma decisivi nell’ultimo quarto anche Craft, Forray e Flaccadori

Un altro finale punto a punto, un’altra vittoria per la Dolomiti Energia Trentino, la seconda di fila e quella che spezza un digiuno che in EuroCup durava da 5 turni: i bianconeri battono l’ASVEL 79-77 nel Round 7 di coppa e mantengono ancora vive le proprie residue speranze di qualificazione alle Top 16 superando la capolista del girone C grazie ad una prestazione di solidità e compattezza su entrambi i lati del campo. Decisiva la doppia-doppia da 20 punti e 10 rimbalzi di Hogue (costretto a lasciare il campo nel cuore del quarto periodo per infortunio), ma il successo dell’Aquila è stato frutto di una prova corale di alto livello difensivo prima ancora che nella metà campo d’attacco, dove a brillare sono stati Gomes (16 punti), Craft e Forray (11 a testa).

Non impiegato Radičević, con cui il club bianconero ha definito la rescissione consensuale del contratto nelle ore precedenti il match.

La Dolomiti Energia tornerà a giocare alla BLM Group Arena domenica 25 novembre alle 20.30 contro il Banco di Sardegna Sassari (biglietti disponibili online a questo link): nel frattempo i bianconeri saranno di scena a Trieste in Serie A (sabato 17 alle 19.00) e a San Pietroburgo (mercoledì 21 alle 18.00).

La cronaca. Coach Maurizio Buscaglia deve fare a meno di Nikola Jovanović, squalificato per tre turni in EuroCup in seguito all’espulsione rimediata a Belgrado nel Round 6. I padroni di casa partono bene soprattutto grazie ad un ottimo impatto difensivo che costringe l’ASVEL ad appena 3 punti nei primi 4’ di gioco (9-3 con 5 punti di Forray), e quando l’attacco dei francesi comincia ad ingranare con gli ingressi di Kahudi (8 nel primo quarto) e Buckner i bianconeri rispondono con la solidità di Gomes e la seconda tripla di serata di Forray (22 pari dopo i primi 10’).

Pascolo e Hogue ridanno un minimo vantaggio alla Dolomiti Energia (30-27), ma dopo il timeout speso da coach Mitrovic l’ASVEL forza un paio di perse ai bianconeri e si riporta avanti con un layup di Maledon e uno di Bilan (30-34). Hogue prosegue il proprio buon momento offensivo (13 punti e 4 rimbalzi all’intervallo lungo), Craft sale di colpi in difesa e un assist di “man of steal” permette a Lechthaler di inchiodare la schiacciata del 40-40 che fa esplodere il palazzetto trentino e manda le squadre al riposo.

Due triple consecutive di Gomes provano a spezzare un equilibrio che invece dura per tutto il parziale: i bianconeri non sono continui in attacco ma chiudono ogni spazio in difesa agli attaccanti francesi, così la Dolomiti Energia con una bomba di capitan Forray si porta sul 53-47. L’ASVEL però anche dopo essere arrivata a meno 8 con i colpi di Hogue e Gomes si ricompone e rientra sulle ali di Maledon e Bilan (59-57 dopo 30’).

Flaccadori, Gomes e il “solito” Hogue tengono avanti Trento (68-65), poi sono 5 punti consecutivi di Kalnietis a far rimettere il naso avanti ai francesi punendo un paio di passaggio a vuoto in attacco dei ragazzi di coach Buscaglia. La tavola è apparecchiata per un gran finale punto a punto: Dustin lascia il campo infortunato ma non prima di essere arrivato a quota 20 punti e 10 rimbalzi, Flaccadori e Craft confezionano le giocate che danno il + 4 all’Aquila a 35” dalla fine. Slaughter mette paura alla BLM Group Arena (77-76), un rimbalzo d’attacco e due liberi di Flaccadori permettono a Trento di ottenere un successo che permette di poter credere ancora nel passaggio del turno.

Dolomiti Energia Trentino 79

LDLC ASVEL Villeurbanne 77

(22-22, 40-40; 59-57)
Dolomiti Energia Trentino: Marble 2 (0/4, 0/3), Radičević ne, Pascolo 4 (2/4, 0/2), Mian 3 (0/2, 0/1), Forray 11 (1/3, 3/4), Flaccadori 10 (4/5, 0/1), Craft 11 (5/9, 0/3), Mezzanotte (0/2), Gomes 16 (3/6, 3/7), Hogue 20 (8/12), Lechthaler 2 (1/1). Coach Buscaglia.

LDLC ASVEL Villeurbanne: Maledon 10, Slaughter 14, Kalnietis 5, Galliou, Sow, Bilan 16, Nelson 5, Buckner 5, Lighty 7, Briki ne, Kahudi 15. Coach Mitrovic.

Arbitri: Perez, Obrknezevic, Geller.
NOTE: Tiri da due: TRE 24/48, ASV 19/30. Tiri da tre: TRE 6/21, ASV 9/24. Tiri liberi: TRE 13/17, ASV 12/17. Rimbalzi: TRE 34 (Hogue 10), ASV 32 (Bilan 10). Assist: TRE 14 (Craft 4), ASV 19 (Lighty 8). Recuperi: TRE 8 (Forray 3), ASV 7 (Nelson 3). Spettatori: 1.693.

MAURIZIO BUSCAGLIA (Allenatore DOLOMITI ENERGIA TRENTINO: «Questa sera siamo riusciti a fare un altro passo in avanti nella gestione della partita, abbiamo avuto sempre sotto controllo tutti i “momenti” del match: stiamo dando continuità a quanto fatto nelle ultime settimane in allenamento ancora prima che sul campo. Nel primo tempo abbiamo commesso tanti errori ma abbiamo anche fatto vedere buone cose, all’intervallo abbiamo aggiustato alcuni aspetti e capito come la partita andava girata dal punto di vista delle responsabilità individuali soprattutto in difesa. Abbiamo costretto l’ASVEL a 20 palle perse, che non sono poche, quindi ci portiamo via il fatto di aver disputato un’ottima partita contro una grande avversaria».