Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Buscaglia: "Poco precisi in attacco nell'ultimo quarto"

Pubblicato in Lega Basket il Sabato 8 Aprile 2017, 23:44

Il coach bianconero non cerca alibi: "Abbiamo peccato di qualità d'esecuzione e dopo rimbalzo d'attacco ci siamo fatti prendere dalla fretta"

Tirare in ballo le assenze per spiegare una sconfitta non è nel DNA di coach Maurizio Buscaglia. Nemmeno aver perso Marble e Baldi Rossi per la stagione, e aver dovuto affrontare una squadra profonda come Sassari con un roster in chiara emergenza, può spingere l'allenatore bianconero a giustificare la sconfitta parlando di infortuni o rotazioni ridotte all'osso. 

MAURIZIO BUSCAGLIA (Coach DOLOMITI ENERGIA TRENTINO: "In difesa abbiamo fatto un buon lavoro, anche se qualche volta nel finale ci è capitato di perdere qualche giocatore con importanti qualità balistiche. La partita per noi si è però decisa in attacco, dove credo ci sia mancata soprattutto qualità di esecuzione, perché anche se abbiamo sbagliato diversi tiri aperti, penso ci siano costate caro soprattutto le tantissime situazioni in cui siamo andati a concludere con troppa fretta dopo rimbalzo d'attacco. E dire che proprio il gran lavoro che abbiamo fatto sotto il loro tabellone ci ha permesso di prendere molti tiri in più dei nostri avversari. Soprattutto nel finale, ci sono mancate precisione, qualità di esecuzione e la capacità di non farci prendere dalla fretta: ho negli occhi una azione in cui abbiamo sbagliato quattro tiri dopo aver catturato altrettanti rimbalzi d'attacco. Ho il rimpianto di non essere riuscito ad aiutare la squadra ad essere più ordinata, perché in fase di costruzione di gioco comunque siamo andati un po' a sprazzi"

FEDERICO PASQUINI (Coach BANCO DI SARDEGNA SASSARI): "Avevo chiesto alla squadra una grande prestazione a livello difensivo. Avevo chiesto di tenere Trento sotto gli 80 punti, e i ragazzi sono stati fin troppo bravi, dimostrando cuore, presenza e qualità, limitando una squadra che da tre partite viaggiava ben oltre i novanta segnati a soli 57 punti. La zona, per cui ci eravano preparati in vista dei momenti in cui loro si sarebbero schierato con i quattro piccoli, in questo ci è stata d'aiuto. Gli infortuni? Sia Trento che Sassari hanno dimostrato grande compattezza e unità provando a reagire alle difficoltà". 

Di seguito gli highlights della gara: