Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Licei Sportivi, 100 studenti alla scoperta del lavoro dietro le quinte di Aquila Basket

Pubblicato in Progetto Scuola il Mercoledì 29 Marzo 2017, 18:17

I ragazzi del Martini di Mezzolombardo e del Rosmini di Rovereto hanno partecipato a "Le partite non durano 40 minuti", percorso finalizzato a far loro conoscere il lavoro che c'è dietro le quinte dello sport professionistico

Il risultato di una squadra sul campo non è solo frutto di estemporanee performance individuali dei giocatori nel giorno della partita. E' frutto dell'allenamento quotidiano svolto dai giocatori stessi sul parquet o in sala pesi, ma anche del lavoro di preparazione svolto dal coaching staff davanti al video o nella stesura dello scouting report.  

La creazione di una cultura societaria vincente e la costruzione di una buona squadra, inoltre, non possono prescindere dal lavoro svolto dal front office del club nella ricerca, valutazione ed ingaggio dei giocatori stessi, oltre che dal reperimento delle risorse economiche necessarie a finanziare la squadra tramite attività di ticketing, merchandising e sponsorship.

Di tutto questo, e tanto altro ancora, si sono interessati nei giorni scorsi due classi prime del Liceo Sportivo "M. Martini" di Mezzolombardo, e tre classi prime del Liceo "A. Rosmini" di Rovereto, che hanno partecipato a "Le partite non durano 40 minuti", percorso formativo organizzato per il secondo anno consecutivo da Aquila Basket e quest'anno inserito nell'ambito del protocollo di intesa sulla scuola sottoscritto dal club bianconero con la Provincia Autonoma di Trento.

Gli studenti, complessivamente oltre un centinaio, hanno incontrato il presidente Luigi Longhi, il team manager Michael Robinson, i coach Maurizio Buscaglia, Vincenzo Cavazzana e Davide Dusmet, il preparatore Christian Verona, i responsabili del settore marketing e comunicazione del club e poi il presidente di Trentino Basketball Academy Massimo Komatz, per approfondire e conoscere tante sfumature del lavoro che si nasconde dietro le quinte di una squadra professionistica di vertice.

 

Moltissime le domande poste dai ragazzi allo staff di Aquila Basket, che ha mostrato agli studenti anche i luoghi in cui il club pianifica e svolge tutto il lavoro di preparazione necessario a organizzare l'evento partita e l'attività della società.