Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Buscaglia: "Troppe palle perse, sarebbero serviti più passaggi"

Pubblicato in Lega Basket il Domenica 8 Maggio 2016, 23:42

Il coach bianconero analizza la sconfitta in gara 1: "Abbiamo abusato del palleggio". Pascolo: "Avremmo potuto sfruttare meglio il buon inizio di gara".

 
La conferenza stampa del coach della Dolomiti Energia, contrariamente alle abitudini, inizia dopo quella dell'allenatore di casa. Mentre Jasmin Repesa si presenta in sala stampa, infatti, Maurizio Buscaglia sta ancora parlando ai suoi giocatori in spogliatoio, "perché in serie con tante gare ravvicinate - spiegherà poi nella media room del PalaDesio - fermare il momento e ragionare subito su quanto accaduto può essere fondamentale".
 
 
MAURIZIO BUSCAGLIA (Coach DOLOMITI ENERGIA TRENTINO): "Non abbiamo iniziato male la gara, facendo un buon lavoro che ha tolto loro qualcosa. Però nel secondo periodo c'è stato il loro parziale, legato a loro meriti, certo, ma anche e soprattutto alle nostre perse, 13 a metà partita. Davvero troppe: loro hanno difeso forte, fisicamente, è vero, ma noi dovevamo muovere di più la palla, usando il passaggio, cosa che invece abbiamo fatto poco, abusando del palleggio".
 
 
"Noi siamo una squadra che può perdere palloni, ma lo deve fare perché corre, perché si passa il pallone, non perché esagera con soluzioni cercate in palleggio - continua il coach umbro - . Dovremo mettere a posto queste due cose, concentrandoci su quelle, perché in serie in cui si gioca ogni due giorni bisogna scegliere poche cose da aggiustare, e poi metterle in campo, sperando poi di essere pure bravi ad aprire, il campo, altrimenti poi rischiamo di fare troppa fatica".   
 
DAVIDE PASCOLO (Ala DOLOMITI ENERGIA TRENTINO): "E' stata una partita tosta, come ce la aspettavamo. Purtroppo dopo un buon impatto iniziale, che forse avremmo potuto sfruttare maggiormente, ci siamo disuniti. Ci è mancata continuità, soprattutto nella seconda parte del secondo quarto. Nella seconda metà gara abbiamo pagato il fatto d'aver subito qualche parziale di troppo. Anche perché quando siamo riusciti ad accenderci noi, loro hanno sempre risposto trovando controparziali grazie a canestri facili realizzati in contropiede".