Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

“Il volo di Aquila” dei giocatori e lo staff tecnico della Dolomiti Energia Trentino

Pubblicato in AquiLab il Giovedì 20 Febbraio 2020, 15:30

Lunedì di volontariato per tutti i giocatori bianconeri insieme alle associazioni del progetto for no profit

Ad ogni partita della Dolomiti Energia Trentino viene premiato come “Il miglior volo(ntario) con Aquila” un volontario delle 15 associazioni del progetto for no profit: sono bellissimi esempi di come le persone possano mettersi a servizio degli altri in tanti modi diversi, dando e ricevendo molto.

Lunedì 24 febbraio sarà invece il turno dei giocatori, dello staff tecnico e dello staff di Aquila Basket che per un giorno saranno “IL VOLO(ntariato) DI AQUILA”, progetto inserito nelle attività di AquiLab della Fondazione Aquila per lo Sport Trentino: infatti, per tutta la giornata di lunedì, Forray e compagni useranno un po’ del loro tempo per fare i volontari con le associazioni del progetto Dolomiti Energia for no profit.

Il capitano Forray, ad esempio, sarà al reparto di protonterapia insieme alla LILT per attività di pet therapy; Aaron Craft, insieme alla Fondazione Trentina per l’autismo, sarà invece a Coredo a “Casa Sebastiano” per fare attività di cucina insieme a ragazzi con autismo, impastando e cuocendo torte. E Fabio Mian? Mian farà da volontario insieme a Matteo Picarelli con ATAS Trento e dialogherà con donne straniere che hanno bisogno di fare pratica con la lingua italiana e poi andrà in piscina insieme ai ragazzi con disabilità coinvolti nei progetti della Coop. La Rete. Davide Pascolo farà il volontario con ANFFAS al centro socio-educativo di Borgo Valsugana facendosi intervistare dai ragazzi del centro.

Ale Gentile e il fisioterapista Giacomo Beccucci saranno invece al reparto di pediatria dell’Ospedale Santa Chiara insieme ad ABIO, l’associazione per il bambino in ospedale, per giocare insieme ai bimbi del reparto. Luca Lechthaler sarà al mattino a Casa di Giano, a Santa Massenza, insieme al preparatore fisico Andrea Baldi e a Max Ladurner per fare attività fisica insieme alle persone in recupero da dipendenza nel “percorso salute” progettato e realizzato lo scorso anno proprio all’interno di un progetto AquiLab; questo al mattino, perché al pomeriggio sarà al Laboratorio di falegnameria del Punto d’Incontro per collaborare, insieme al massaggiatore Franco Jachemet, e agli utenti del laboratorio alla realizzazione di un armadio in legno.

E coach Brienza? Il coach sarà a Trento, in zona Laste, a collaborare con le persone inserite nei percorsi lavorativi della Coop Samuele e insieme a loro servirà al bar e darà una mano in cucina. Justin Knox, insieme all’assistant coach Davide Dusmet, sarà invece coinvolto nella festa organizzata per i ragazzi del quartiere da APPM al campo da basket di Campotrentino. James Blackmon sarà coinvolto da AIL Trento in un’attività di servizio di persone in cura dalla leucemia presso la loro casa che ospita persone in degenza a Trento. Infine Rashard Kelly sarà a Rovereto al Laboratorio delle Formichine della Coop Punto d'Approdo dove aiuterà le ragazze nella decorazione di uova di Pasqua: ci riuscirà? Rashard si metterà a disposizione come volontario per creare l’ambiente giusto di lavoro! Insieme ai giocatori ci saranno anche i vari membri dello staff organizzativo di Aquila Basket e di AquiLab, che si metteranno anche loro a servizio delle associazioni nelle varie attività.

Si può fare volontariato in tanti modi: i giocatori della Dolomiti Energia Trentino proveranno a farlo, testimoniando per un giorno tutto l’impegno e la disponibilità che caratterizzano le decine di migliaia di trentini che settimanalmente donano parte del loro tempo agli altri.