Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Flaccadori: “Contro Brescia dobbiamo evitare cali di tensione'”

Pubblicato in Lega Basket il Venerdì 13 Ottobre 2017, 16:30

La guardia bergamasca alla viglilia del match contro la Leonessa di sabato sera alle 19: “Ci serviranno concentrazione difensiva e continuità di prestazione”. L’assistant coach Cavazzana: “Attenzione, Brescia non è solo Landry e Vitali”

La terza giornata di campionato di Serie A PosteMobile si apre con l’anticipo del PalaTrento (palla a due alle 19, biglietti disponibili online a questo link) fra la Dolomiti Energia Trentino padrona di casa e la Germani Brescia capolista assieme ad altre quattro formazioni dopo i primi due turni: un appuntamento che Diego Flaccadori, premiato come migliore in campo nel match di coppa contro l’ASVEL, e Vincenzo Cavazzana (assistente allenatore dei bianconeri) hanno presentato come insidioso ma allo stesso tempo stimolante per una squadra, la Dolomiti Energia, ancora in pieno processo di crescita nonostante le buone cose già mostrate in questo avvio di stagione. 
Prima dell’attesissimo match fra Aquila e Leonessa verrà allestito uno stand a disposizione dei tifosi all’esterno del palazzetto, nel piazzale delle casse del PalaTrento.

DIEGO FLACCADORI (Guardia DOLOMITI ENERGIA TRENTINO): “Brescia è una squadra che arriverà a Trento in grande fiducia, hanno vinto le prime due partite e sono reduci da un grande successo casalingo contro Avellino: verranno qua per provare a prendere i due punti, noi dovremo essere bravi a farci trovare pronti e rendere loro la vita difficile cercando di limitare i loro punti di forza. Viali e Landry su tutti: il playmaker della Leonessa con la palla in mano sa creare gioco e mettere in ritmo i compagni, va pressato e limitato il più possibile; Landry è un grandissimo attaccante, non dobbiamo concedergli canestri facili perché una volta che si accende può fare la differenza anche da molto lontano. La vittoria sull’ASVEL? Abbiamo avuto alcuni passaggi a vuoto, ma stiamo proseguendo un percorso di crescita: dobbiamo evitare cali di tensione e giocare con lo stesso livello di intensità per tutti i 40’, ad inizio stagione non è sempre facile riuscirci”.

VINCENZO CAVAZZANA (Assistant Coach DOLOMITI ENERGIA TRENTINO): “Sembra quasi che la Leonessa dello scorso anno non abbia mai smesso di giocare: la struttura dei biancoblù è rimasta la stessa, così come la maggior parte degli interpreti in campo, ma complessivamente la squadra è più versatile e più capace di adattarsi alle varie situazioni che si creano in campo. In questo inizio di stagione sono stati capaci di trovare tanti protagonisti diversi, con Michele Vitali e Moore cresciuti molto dal punto di vista delle responsabilità che si prendono e della qualità delle loro prestazioni. Sacchetti è un giocatore che allarga il campo e lavora bene a rimbalzo, e le sue qualità sono perfettamente complementari con quelle di Hunt, centro molto pericoloso quando riceve palla in area. La Germani ha vinto in rimonta su un campo ostico come quello di Pesaro, poi si è ripetuta con una grande performance al tiro contro Avellino. Noi ritroviamo Gutiérrez, che potrebbe darci qualche minuto di qualità, un rientro importante perché abbiamo bisogno di lavorare e di verificarci con la squadra al completo. Il nostro avvio di stagione però è stato positivo: nella sconfitta a Venezia siamo stati solidi, contro l’ASVEL abbiamo fatto ulteriori passi avanti”.