Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

«Abbiamo un solo obiettivo: battere Avellino di almeno 12 punti»

Pubblicato in Lega Basket il Martedì 8 Maggio 2018, 13:10

L'ala della Dolomiti Energia Ojars Silins presenta la sfida di domani sera contro la Sidigas Avellino (ore 20.30, diretta Eurosport 2 ed Eurosport Player) che assegna il quarto posto in classifica e quindi il fattore campo nei quarti di finale

Domani, mercoledì 8 maggio, al PalaDelMauro la Dolomiti Energia Trentino nel 30° e ultimo turno di stagione regolare in Serie A affronta la Sidigas Avellino (palla a due alle ore 20.30, diretta Eurosport  2 ed Eurosport Player): il match contro gli irpini mette in palio il quarto posto in classifica e di conseguenza il fattore campo nella serie dei quarti di finale playoff che vedrà affrontarsi proprio Avellino e Trento a partire da domenica 13 maggio. Per sorpassare i campani (che hanno due punti in più in classifica e possono contare sul +11 con cui vinsero il match di andata) i bianconeri dovranno vincere con almeno 12 punti di scarto su un parquet violato solo 3 volte nei 14 incontri di regular season finora giocati, e su cui Trento non ha mai vinto nei 3 precedenti fra le due squadre al PalaDelMauro.

GAME NOTES Disponibili online le Game Notes della partita

OJARS SILINS (Ala DOLOMITI ENERGIA TRENTINO): «Andiamo ad Avellino per ribaltare la situazione, recuperando il meno 11 dell’andata: sappiamo che incontreremo nuovamente la Sidigas nei playoff quindi proviamo in ottica futura a farci trovare pronti. Non ci sono tatticismi o strategie, dobbiamo giocare la nostra pallacanestro al massimo. Sappiamo che ogni partita sarà un po’ diversa, nei playoff è normale che si siamo aggiustamenti e cambiamenti. Giocare gara-1 al PalaBigi? E’ il nostro obiettivo: la situazione a Trento non ci permetterebbe ci giocare alla BLM Group Arena, ma i tifosi di Reggio sono appassionati di basket, io li conosco bene, e ci farebbero sentire come a casa. In ogni caso non vogliamo pensare troppo avanti: prima conterà ribaltare gli 11 punti si svantaggio, e poi faremo i conti. Una delle forze di Avellino è certamente avere sotto canestro due lunghi come Fesenko e Lawal, non è facile per nessuno limitarli: dobbiamo prevenire quel tipo di problema provando a negare ricezioni facili intorno al ferro, e dobbiamo tenere i ritmi alti per esprimere al meglio le nostre caratteristiche. La mia condizione? Mi sento molto bene fisicamente, il lavoro con i preparatori ci ha fatto arrivare tutti vicini al top della forma nel momento determinante della stagione».

 

MAURIZIO BUSCAGLIA (Allenatore DOLOMITI ENERGIA TRENTINO): «La situazione è molto particolare, ma abbiamo sempre vissuto questa parte finale del campionato con la giusta mentalità e sono convinto che lo faremo anche questa volta. Quella di domani la consideriamo una “partita secca” e non una gara di avvio dei playoff, l’obiettivo è quello di provare a migliorare la nostra posizione in classifica. A questo punto della stagione serve avere la mentalità playoff ben prima dell’inizio della post season: quello che alleno è un gruppo solido, di grande mentalità, che non molla mai, compatto. Questo ci aiuterà anche durante i playoff».