Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Longhi: «4 anni in A e 4 volte ai playoff, risultato straordinario»

Pubblicato in Lega Basket il Venerdì 11 Maggio 2018, 14:00

Il presidente bianconero ieri ospite degli LBA Awards a Milano traccia un bilancio prima del quarto di finale contro Avellino: «Siamo tutti orgogliosi, ma non ci accontentiamo: affronteremo una corazzata come la Sidigas ma saremo duri a morire»

Domenica si aprono per i bianconeri le porte degli LBA Playoff 2018, e per la Dolomiti Energia Trentino questa sarà la quarta stagione consecutiva fra le magnifiche otto alla caccia dello scudetto: il presidente Luigi Longhi, ospite ieri degli LBA Awards di Milano nella presentazione dei playoff 2018 (nella foto in basso i rappresentanti delle otto squadre in corsa ed il presidente di Legabasket Egidio Bianchi), ha sottolineato l'importanza di questo straordinario risultato in vista dei quarti di finale contro la Sidigas Avellino che prenderanno il via domenica con gara-1 in programma alle 20.45 al PalaDelMauro.

LUIGI LONGHI (Presidente DOLOMITI ENERGIA TRENTINO): «Raggiungere i playoff per quattro stagioni su quattro, giungendo al quinto posto, è un risultato straordinario che ci rende tutti orgogliosi. Non è, e lo sottolineo, un risultato scontato. Basta guardare quali società sono rimaste fuori dalle prime otto piazze. Abbiamo fatto una straordinaria seconda parte di campionato e ora non ci accontentiamo. Sono felice poi che Diego Flaccadori sia stato votato come migliore Under 22 del campionato per il terzo anno consecutivo. Tornando ai playoff siamo consapevoli che affrontiamo una corazzata come Avellino che non ha lesinato sforzi, neppure in queste ore, per implementare il roster. Ma siamo altrettanto convinti che il nostro gruppo è solido, formato da ragazzi straordinari che hanno dimostrato sempre la loro dedizione per i colori dell'Aquila. La vicinanza dei tifosi sarà importante per regalare altre belle emozioni. Noi siamo pronti e come dice il nostro motto "duri a morire"».