Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Contro Cremona un'altra sfida "pazza": dopo 2 OT vince la Vanoli

Pubblicato in Lega Basket il Sabato 6 Ottobre 2018, 23:10

La Dolomiti Energia parte male ma poi cresce e con Radicevic e Beto sugli scudi piazza un grande break nel quarto periodo: i lombardi però non mollano e alla fine la spuntano alla BLM Group Arena nell'anticipo della prima di campionato

Una “prima” pazzesca alla BLM Group Arena: la Dolomiti Energia Trentino fa e disfa, e dopo due tempi supplementari e una battaglia sportiva di 50’ si arrende alla Vanoli Cremona 99-104: l’Aquila per buona parte del primo tempo sembra vicina a crollare, poi invece sembra mettere le mani sulla partita al termine dei tempi regolamentari e pure del primo tempo supplementare. Entrambe le volte però la Vanoli, con Saunders (29 punti) e Crawford (20) protagonisti, trova il modo di rientrare in partita e alla fine di spuntarla nel finale. Alla Dolomiti Energia non sono bastate le belle prestazioni individuali di Radičević (19 punti e 7 assist), Flaccadori (17 punti e 5 assist) e di un infallibile Gomes (16 punti con 6/7 dal campo e 10 rimbalzi).

I bianconeri torneranno di scena alla BLM Group Arena di Trento mercoledì 17 ottobre in occasione del Round 3 di EuroCup contro lo Zenit San Pietroburgo (biglietti disponibili a questo link): la prossima settimana doppia trasferta in programma fra Lione (martedì alle 20.30 contro l’ASVEL Villeurbanne, diretta Eurosport Player) e Cantù (domenica alle 20.45 in diretta Rai Sport HD).

La cronaca: Nel quintetto di coach Maurizio Buscaglia ci sono Forray, Gomes, Hogue, Mezzanotte e Marble, ed è proprio Devyn a realizzare i primi punti della Dolomiti Energia nella Serie A 2018-19. La guardia americana ne mette 7 nei primissimi minuti, ma la Vanoli arriva sempre per prima sui palloni vaganti, domina a rimbalzo (14-7 nel primo quarto) e con le iniziative di Demps , Aldridge e Crawford prende subito le redini dell’incontro chiudendo i primi 10’ sul 15-19 nonostante una bella tripla di Mezzanotte.

I bianconeri faticano a dare continuità alle proprie giocate in attacco e sono lontani dai propri standard difensivi ideali, così anche quando Forray e Hogue alzano l’intensità del match con una fiammata di energia (29-30) ci pensano un paio di contropiedi di Cremona a riportare i lombardi a +6 all’intervallo lungo, sfruttando i punti in isolamento di Saunders (11 dopo 20’ nel 31-37 complessivo).

Hogue a Flaccadori al rientro in campo spingono l’Aquila al pareggio a quota 41 esaltando gli oltre 3.000 della BLM Group Arena, ma ancora una volta la Vanoli trova la forza di produrre un controbreak che le permette di rimanere avanti e in apparente controllo delle operazioni. Una gran tripla di Radičević firma il 52-56 sulla sirena e dà il “la” al miglior momento della Dolomiti Energia nella serata, il parziale che con i canestri di Gomes e dello stesso Radičević porta i bianconeri sul +3, poi le triple del play serbo e di uno strepitoso Saunders pareggiano i conti e mandano il match all’overtime.

Gomes arriva a 4/4 dall’arco e fa scappare via i trentini, ma anche stavolta i bianconeri incespiscano ad un passo dal traguardo regalando a Crawford la chance di pareggiare il match dopo 45’ di fuoco. Negli ultimi 5’ non bastano i punti di Flaccadori e Jovanović: Ricci e Aldridge sorpassano, Crawford e Saunders chiudono la contesa con i liberi della sicurezza. Finisce 99-104.

 

MAURIZIO BUSCAGLIA (Allenatore DOLOMITI ENERGIA TRENTINO: «Abbiamo giocato una brutta partita, abbiamo avuto la possibilità di vincerla nonoostante tutto, ma non l‘abbiamo sfruttata e alla fine abbiamo perso: meglio così per certi versi, cerchiamo di usare questa prima di campionato come riferimento per capire quanta strada dobbiamo ancora fare. Dobbiamo tornare in palestra con il chiaro obiettivo che occorre migliorare il modo in cui giochiamo assieme. Abbiamo abusato del palleggio, ci è mancata circolazione di palla: non eravamo pronti ad inizio match, tanti rimbalzi ci sono passati sopra alla testa».

 

Dolomiti Energia Trentino 99

Vanoli Basket Cremona 104

(15-19, 31-37; 52-56; 77-77)
Dolomiti Energia Trentino: Marble 9 (3/6, 1/3), Radičević 19 (5/7, 2/6), Pascolo (0/1), Mian 3 (0/2, 1/1), Forray 10 (1/3, 0/1), Flaccadori 17 (3/8, 1/4), Mezzanotte 3 (0/1, 1/1), Gomes 16 (2/2, 4/4), Hogue 14 (5/7), Jovanović 8 (3/7, 0/2). Coach Buscaglia.

Vanoli Basket Cremona: Saunders 29, Gazzotti , Diener 9, Demps 7, Ruzzier 6, Portannese ne, Mathiang, Boccasavia ne, Crawford 20, Aldridge 18. Coach Sacchetti.
Arbitri: Rossi, Bartoli, Perciavalle.
NOTE: Tiri da due: TRE 22/44, CRE 23/36. Tiri da tre: TRE 10/22, CRE 12/42. Tiri liberi: TRE 25/30, CRE 22/27. Rimbalzi: TRE 38 (Gomes 10), CRE 37 (Saunders 8). Assist: TRE 18 (Radičević 7), CRE 18 (Ruzzier 7). Recuperi: TRE 6 (Marble 3), CRE 10 (Saunders 4). Spettatori: 3.042.