Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Giovanili, si riparte: Marchini confermato responsabile del vivaio

Pubblicato in Giovanili il Lunedì 21 Agosto 2017, 17:00

Alessio Marchini continuerà ad essere il responsabile del settore giovanile della Dolomiti Energia Trentino nei prossimi due anni: “Contesto e progetto di vertice, continueremo a lavorare per far crescere il livello del basket giovanile trentino"

Oltre che per la prima squadra, la stagione 2016-17 è stata particolarmente ricca di soddisfazioni e grandi risultati anche per il settore giovanile della Dolomiti Energia Trentino. Il secondo posto a livello italiano raggiunto dalla squadra under 18 bianconera, oltre alla presenza del gruppo under 16 alle fasi finali nazionali, hanno segnato il punto più alto mai raggiunto dalle rappresentative giovanili trentine: se a tutto questo aggiungiamo le convocazioni di ben sei atleti nelle rispettive nazionali di categoria durante l’estate, il bilancio non può che essere più che positivo.

Nella nuova stagione 2017-18 che si è aperta con i primi allenamenti proprio questa settimana, insomma, la Dolomiti Energia Trentino vorrà dire la sua anche in campo “under”, proseguendo la crescita in termini di risultati e qualità del lavoro quotidiano degli ultimi anni: il responsabile del settore giovanile bianconero Alessio Marchini, confermato per le prossime due stagioni dopo le cinque già trascorse a Trento, quest’anno sarà affiancato nella gestione dei gruppi bianconeri dal nuovo responsabile organizzativo Marco Dell’Uomo.

 

 

Marchini, premiato come miglior coach del torneo durante le ultime finali nazionali, sarà anche l’allenatore della squadra under 18, che vede confermata la gran parte dei giocatori che lo scorso anno hanno sfiorato lo scudetto di categoria: fra questi ci sono anche Luca Conti, che farà parte del roster della prima squadra, ed i gemelli Marc ed Erick Czumbel, che come Conti stanno già lavorando ad alti ritmi agli ordini di Christian Verona e coach Maurizio Buscaglia con il gruppo che giocherà in serie A ed EuroCup.

Ben tre formazioni della Dolomiti Energia Trentino affronteranno i campionati di Eccellenza che mettono in palio i titoli italiani delle varie categorie, mentre l’under 14 sarà impegnata nel campionato Elite e il gruppo più giovane, l’U13, giocherà in due campionati regionali trentini, quello di categoria e quello U14.

 

Categoria

Campionato

Annata

Allenatore

Assistenti

Under 18

Eccellenza

2000-01

Alessio Marchini

Nicolò Gilmozzi, Sebastiano Dalla Torre

Under 16

Eccellenza

2002

Giuseppe Lucente

Alessandro Bianchi

Under 15

Eccellenza

2003

Nenad Jakovljevic

Jovan Bijedic

Under 14

Elite

2004

Claudio March

Gabriele Bolner

Under 13

Regionale U13 e U14

2005

Thomas Minati

Andrea Roggio

 

ALESSIO MARCHINI (Responsabile Settore Giovanile DOLOMITI ENERGIA TRENTINO): “Sono molto felice e orgoglioso di proseguire anche per le prossime due stagioni il percorso iniziato con Aquila Basket oltre cinque anni fa. Il contesto e il progetto hanno fatto la differenza nel farmi prendere questa decisione, e la fiducia della società mi ha fatto davvero grande piacere. Il club mi ha sempre dato ampia libertà tecnica e la possibilità di dare uno “stile” al nostro settore giovanile. Questo è fondamentale per avere poi un’identità di squadra e di lavoro trasversale a tutti i gruppi, dall’U13 ai più grandi: di questo devo ringraziare anche i nostri allenatori e il preparatore fisico. Sono contento dei progressi ottenuti, sia per i risultati oggettivi sul campo che per la continuità di lavoro in palestra giorno dopo giorno: il nostro obiettivo tecnico è quello di poter formare giocatori in grado di entrare a far parte del roster della prima squadra, e l’inserimento di Luca Conti nei 12 a disposizione di Buscaglia è un riconoscimento importante; allo stesso tempo sappiamo di quanto lavorare con i giovani significhi anche avere delle responsabilità sulla crescita umana dei ragazzi. Negli anni abbiamo raggiunto risultati non preventivabili: con l’under 18 per esempio sarà difficile fare meglio di quanto fatto la scorsa stagione, ma sono convinto che se lavoreremo sodo per la crescita dei singoli sapremo toglierci diverse soddisfazioni anche a livello di squadra, con la possibilità di tornare alla fase finale nazionale. E come responsabile del settore giovanile sono contento anche di avere come assistenti due giovani ragazzi che hanno voglia di lavorare e crescere, visto che la formazione e lo sviluppo tecnico e umano degli allenatori è un aspetto fondamentale su cui vogliamo lavorare”.

 

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------