Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Milano troppo fisica per Ljubljana: EA7 in finale al Brusinelli

Pubblicato in Lega Basket il Sabato 10 Settembre 2016, 19:30

12 di Pascolo nel successo per 84-68 del team di Repesa. Sanders decisivo con 13 punti e 4 recuperi nel break del secondo quarto

Tutto facile per l'EA7 Milano nella prima semifinale del IV Memorial Gianni Brusinelli. Presentatasi al PalaTrento già chiaramente in palla, reduce com'è da quattro vittorie sui quattro incontri disputati nel ritiro da poco concluso in Valtellina, la formazione di Repesa ha capitalizzato al meglio la propria superiorità fisica sull'Olimpija Ljubljana, battendola 84-68 in un match che ha palesato invece come gli sloveni siano ancora alla ricerca della giusta chimica in un gruppo rivoluzionato dalle fondamenta rispetto a quello visto nella scorsa stagione giocare in Eurocup contro Trento. 
 
La cronaca: la partenza delle Scarpette Rosse, guidate da Simon (7) e Abass (6), lascia da subito intravedere una delle chiavi del match, con la superiorità fisica dei meneghini (12 rimbalzi a 5) a mettere in chiara difficoltà l'attacco sloveno.
 
 
Le triple di Mulalic (6 con 2/3 dall'arco) e Bubnic (3) danno un po' di respiro a una Ljubljana che nel pitturato proprio non riesce ad entrare, e alla fine del primo quarto il punteggio alimenta ancora la speranza di poter vedere una gara equilibrata (19-13). Il secondo periodo, però, è categorico nel dissipare ogni dubbio: l'EA7, forte dell'assoluto controllo dei tabelloni (21-8) e della sua capacità di mettere pressione agli sloveni generando errori in serie (11 perse), prende il controllo di una gara letteralmente dominata dal solito Rakim Sanders (13 punti, 2 rimbalzi e ben 4 recuperi).  All'intervallo lungo il punteggio è 53-27 con l'Olimpija che può consolarsi solo per aver mandato già nove giocatori a referto.  
 
Nel terzo quarto i ragazzi di Okorn fanno il possibile per tornare in partita, con Brandon Jefferson (8) e Drazen Bubnic (9) a ritrovare la via del canestro. Milano pasticcia un po' in attacco (8 perse nel quarto) e sembra potersi disunire un po', ma la difesa dei biancorossi non scende di livello e permette al team di Repesa di trovare qualche punto in contropiede: al 30' lo score recita 67-47. L'ultimo periodo scorre piacevolmente tra un taglio di Dragic, già ben inserito nei meccanismi offensivi dei lombardi, qualche tripla di Ljubljana, e le solite cucchiaiate di Davide Pascolo, acclamato da un PalaTrento che va via via scaldandosi nell'attesa del match tra la Dolomiti Energia e il Brose Bamberg per i 12 punti personali messi a segno in soli 13 minuti di impiego. Finisce 84-68, con Cerella e compagni qualificati così per la finale del primo posto del Memorial Brusinelli, in programma domenica alle 18.30 al PalaTrento. 


EA7 MILANO - UNION OLIMPIJA LJUBLJANA 84-68 (19-13, 53-27, 67-47)

MILANO: Cinciarini 0 (0/1 da 3), Dragic 6 (3/3, 0/3), Cerella 3 ((0/1, 1/1), Kalnietis 11 (2/2, 2/4), La Torre 0, Simon 10 (2/3, 2/5), Abass 8 (0/1, 2/3), Macvan 4 (2/3, 0/1), Pascolo 12 (6/8), McLean 6 (3/3), Sanders 13 (3/4, 1/1), Raduljica 11 (5/8). Coach: Repesa.

LJUBLJANA: Jefferson 8 (1/4, 2/5), Barbaric 6 (1/3, 1/2), Mulalic 6 (2/8 da 3), Hrovat 8 (1/2, 2/3), Jankovic 9 (4/5), Pelko 8 (1/1, 2/6), Bubnic 9 (1/2, 2/4), Milosevic 8 (4/5), Oliver 6 (2/2, 0/5), Jurcek ne, Janezic ne. Coach: Okorn. 

NOTE: Tiri liberi: Milano 8/10, Ljubljana 5/9. Tiri da due: Milano 26/36, Ljubljana 15/24. Tiri da tre: Milano 8/19, Ljubljana 11/33. Rimbalzi: Milano 32 (Macvan 6), Ljubljana 20 (Jefferson 4). Assist: Milano 20 (McLean 4), Ljubljana 11 (Barbaric 11). 

ARBITRI: Borgo, Bramante e Sartori.