Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Lechthaler: “A Brindisi con la cattiveria vista contro lo Zenit”

Pubblicato in Lega Basket il Venerdì 8 Dicembre 2017, 16:30

I bianconeri partono domani per Brindisi, dove giocheranno domenica (ore 18.15) nella decima giornata di campionato: dalla Puglia poi la Dolomiti Energia volerà direttamente in Turchia per il Round 8 di EuroCup di mercoledì 13

Luca Lechthaler, l’assistant coach Lele Molin e il resto della Dolomiti Energia Trentino sono pronti a vivere un’altra lunga doppia trasferta: reduci da una cocente sconfitta a Capo d’Orlando e poi da un’esaltante successo interno contro lo Zenit, i bianconeri dovranno cercare di dimostrare di aver cambiato rotta dopo un avvio di stagione con tanti alti e bassi. Lo faranno a partire dal match di domenica 10 a Brindisi contro la Happy Casa (ore 18.15, diretta Eurosport Player), in un match delicato che la squadra allenata da coach Buscaglia vuole vincere per rilanciarsi anche in Serie A. Dalla Puglia poi la Dolomiti Energia Trentino volerà poi direttamente in Turchia per il Round 8 di 7Days EuroCup contro il Tofas Bursa in programma mercoledì 13 alle 20.30.

LUCA LECHTHALER (Centro DOLOMITI ENERGIA TRENTINO): “Il secondo tempo di Capo d’Orlando è stato l’unico brutto momento dopo il rientro dalla pausa nazionali: nella nostra stagione ci sono stati tanti alti e bassi, ma da qualche settimana stiamo lavorando davvero bene; mercoledì lo si è visto con una grande reazione emotiva da parte di tutti all’interno dei 40’ contro un’ottima squadra come lo Zenit. Ora sappiamo di avere due partite delicate in trasferta, dovremo affrontarle con la stessa energia e la stessa sicurezza messe in campo contro i russi. Sono convinto che se noi giocheremo le prossime partite con la determinazione e la cattiveria in difesa che abbiamo avuto per fermare uno dei migliori attacchi dell’EuroCup, allora riusciremo ad esprimerci meglio anche in attacco. Dobbiamo essere sempre così. Il mio impatto? Sono contento, ognuno di noi prova a dare il proprio contributo quando viene chiamato in causa, e alla fine la cosa importante è la vittoria di squadra”.

LELE MOLIN (Assistant Coach DOLOMITI ENERGIA TRENTINO): “Quella contro Brindisi è una partita importantissima, anche per guadagnare due punti in classifica di cui abbiamo davvero bisogno: non sarà semplice, vincere fuori casa in Serie A non lo è mai. Sono convinto che la Happy Casa contro cui scenderemo in campo domenica sarà quella che ha battuto la Virtus Bologna e non quella che ha perso male a Sassari la scorsa settimana. Brindisi è una squadra che si sta sviluppando, dobbiamo affrontarla con la giusta mentalità”.